fbpx
Formazione

Perché scegliere di studiare all’estero?

Scegliere il proprio futuro è sempre difficile. Se si vuole studiare all’estero, i motivi possono essere molteplici e sono utili per valorizzare l’esperienza di un individuo sia come persona sia come professionista. 

Un’esperienza all’estero può essere utile per migliorare la padronanza di una lingua straniera. Questo è uno dei vantaggi di vivere all’estero: seguendo parallelamente un percorso di studi si può trasformare in un’opportunità molto valida di apprendere meglio una lingua straniera. Ma anche di apprendere nuova terminologia tecnica utile per il proprio lavoro.

Un’esperienza formativa sia a livello personale che professionale 

Vivere all’estero è utile per fare un’esperienza internazionale, a contatto con culture diverse, scoprendo nuovi stili di vita e abitudini. Ma è utile anche per ampliare la propria rete sociale, stringere nuove amicizie senza badare ai confini o alle latitudini. 

Un vantaggio di studiare all’estero è quello di avere l’opportunità di avere una formazione internazionale che arricchisce il curriculum vitae, rendendolo più appetibile per i recruiter e facilitando notevolmente l’ingresso nel mondo del lavoro. 

ragazzo con valigia

Un percorso di studi o un’esperienza lavorativa all’estero permette una crescita personale notevole, con una maggiore apertura mentale, con un nuovo pensiero critico, senza tralasciare un nuovo spirito di intraprendenza, indipendenza, spirito di adattamento, tutte skills che possono essere fondamentali durante una interview. 

Quanto restare all’estero per studiare o lavorare

È utile pensare anche il periodo di permanenza all’estero, quale potrebbe essere il numero di mesi ideale per vivere al meglio questa esperienza? 

Sicuramente si può individuare un intervallo ideale che va dai 3 mesi a un anno solare, anche se molti preferiscono 6 mesi

Infatti sembra essere proprio questo lasso di tempo quello ideale per godersi la città, per ambientarsi e per decidere, eventualmente, di prolungare l’esperienza a un anno. 

Il popolare progetto Erasmus

Le maggiori esperienze di studio all’estero sono proprio quelle Erasmus, amate da tutti gli studenti universitari da ogni parte del mondo. Questi periodi di studio hanno la cadenza temporale ideale (dai 3 mesi a un anno) e riescono a unire l’utile (lo studio, la ricerca di materiale per una tesi) al dilettevole, uno dei motti degli studenti Erasmus, infatti, è: “Once Erasmus  forever Erasmus”. Sicuramente un’esperienza che sarà un bagaglio di emozioni e che ognuno porterà con sé per tutta la vita. 

Continua a leggere »

Redazione

CorsieLavoro.it è il portale dedicato al mondo della formazione e della ricerca del lavoro. È capitato a tutti di attraversare un momento della vita in cui vogliamo cambiare, avere degli strumenti per poter far un salto di carriera oppure semplicemente siamo alla ricerca di un posto di lavoro. Noi siamo qui per questo :)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button