fbpx
Lavoro

Chi è un team leader? Competenze e mansioni della figura aziendale di spicco

Quante volte si è sentito parlare di team leader? Questa è una figura aziendale  molto importante che viene introdotta per la guida di un gruppo al raggiungimento degli obiettivi.

La sua figura è altresì legata a caratteristiche e mansioni specifiche: vediamo insieme quali sono e come vengono considerate.

Chi è un team leader?

Leader in inglese significa guidatore, colui che guida un gruppo di persone e membri di un team: da qui la parola composta è il vero team leader significato. Oggi figura di spicco nelle aziende per il raggiungimento dei vari obiettivi e per spronare le persone a migliorarsi sempre di più.

Che sia un team leader call center oppure a scuola, sino in una azienda di tessili le sue mansioni e caratteristiche sono le medesime solo con un cambio di oggetto. In questo la figura professionale è quella che può fare la differenza per un gruppo di poche o tante persone, considerando anche il fatto che non tutti possono soddisfare determinati requisiti.

La persona che diventa team leader si identifica spesso come una figura di spicco all’interno di una azienda, per il suo compito primario di coordinamento del gruppo per la risoluzione di un problema – lo sviluppo di un progetto oppure il raggiungimento di determinati obiettivi molto importanti. La sua attenzione particolare, inoltre, deve fare in modo che tutti nel gruppo siano fondamentali lasciando la piena libertà di espressione e movimento. 

Non è da confondersi con il ruolo del boss ma di un alleato con esperienza che accompagna il gruppo attraverso un viaggio, senza influenzare le decisioni. Come distinguere le due figure?

  • Il capo di una azienda svolge un ruolo di comando ed è colui che a fine mese procura gli stipendi. Il “timore” è un fatto gerarchico e legale.
  • Il team leader è sempre un capo ma in questo caso è una spalla, un esempio, una persona con esperienza che lavora accanto alla squadra nel raggiungimento di un obiettivo qualsiasi esso sia. Il suo compito, tra i tanti, rimane quello di avere fiducia – entusiasmo – sicurezza e determinazione. 

Leggi questo articolo proprio sulla differenza tra capo e leader: ne avevamo parlato qui.

Team leader mansioni: quali sono?

È una figura estremamente importante in una azienda e in gruppo, essere un buon team leader non è da tutti quanti ed è determinante per ottenere dei risultati certi.

riunione aziendale con 3 persone

Il team leader cosa fa? Prima di tutto conosce la sua squadra “sfruttando” quelli che sono i punti di forza di ognuno. Tra i suoi compiti c’è quello di fare in modo che i dipendenti siano felici, supportati e coinvolti nel progetto tanto da poter dire la loro e svilupparlo insieme.

Diventa quindi l’anima carismatica dell’azienda e della squadra lavorando insieme a loro, senza impartire degli ordini ma coordinando e dando l’esempio pratico di ogni mansione. Insomma, deve saper insegnare senza correggere, umiliare e comandare ma guidando e trasmettendo entusiasmo. 

Le caratteristiche fondamentali

Ma per essere un buon team leader ci sono anche delle caratteristiche molto importanti che non tutti possono avere. Tra queste le più importanti sono:

  • Definizione del problema valutando tutti i fattori di rischio. La maggior parte delle persone hanno la tendenza a valutare i progetti o i problemi in maniera superficiale, mentre questa figura deve dare una definizione un piano concreto. Gli step vengono quindi definiti in primari e secondari, distinguendo quelle che sono le parti superficiali da quelle fondamentali.
  • È in grado di prendere il problema generandone la soluzione. Il suo aspetto ottimistico è proprio quello che serve ad un gruppo, trasformando in maniera produttiva il suo obiettivo principale. Tutto questo incentivando il gruppo e continuare il processo di attivazione nuove idee. L’incoraggiamento per trovare le soluzioni e metodi per arrivare al punto sarà determinante per tutti i membri del gruppo.
  • Un buon team leader non impone la sua autorità al gruppo, anche se vorrebbe. Non deve alimentare critiche e alimentare discussioni, ma ascoltare tutti e prendere il meglio per ottenere il massimo: spirito di squadra, lavoro duro e grande ammirazione per le persone che lavorano con lui (non per lui).
  • Si occupa inoltre di valutare tutte le opinioni, mettendole insieme e dando al gruppo la possibilità di parlare, discutere, pensare a nuovi sbocchi e soluzioni. Sempre al fianco delle persone che fanno parte del team. 
Continua a leggere »

Redazione

CorsieLavoro.it è il portale dedicato al mondo della formazione e della ricerca del lavoro. È capitato a tutti di attraversare un momento della vita in cui vogliamo cambiare, avere degli strumenti per poter far un salto di carriera oppure semplicemente siamo alla ricerca di un posto di lavoro. Noi siamo qui per questo :)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche
Close
Back to top button