fbpx
Lavoro

Hard e Soft skills: cosa sono?

Il termine “hard skills” di derivazione inglese significa letteralmente “abilità difficili mentre “soft skills” significa “abilità semplici”.
Nel nostro cervello sembra che le hard skills siano da attribuire alla parte sinistra, che è il lato “calcolatore”, mentre le soft skills siano da attribuire alla parte destra, che è il lato “emozionale”.

In che modo le hard e soft skills possono aiutarti a trovare lavoro e a distinguerti quando svolgi il tuo dovere? Ecco tutto quello che devi sapere a questo proposito. 

Pubblicità

Cosa si intende per Hard Skills

Per hard skills si intendono tutte quelle competenze tecniche e specifiche per un lavoro che sono collegate a saperi e abilità apprese durante percorsi formativi, corsi di perfezionamento o direttamente sul posto di lavoro. Sono quelle competenze facilmente quantificabili, osservabili, misurabili e indispensabili per svolgere un determinato compito. Ne avevamo parlato in questo articolo: te lo sei perso? Leggilo ora.

cosa-sono-hard-skills-soft-skills

Queste possono essere valutate rapidamente: livello dello studio, delle lingue, delle competenze tecniche. Queste ultime sono fondamentali per poter valutare un collaboratore, dunque dovresti prestare attenzione a svilupparle se vuoi farle notare al tuo datore di lavoro oppure a un addetto alle risorse umane. 

Inoltre, anche se non direttamente, puoi inserire queste abilità nel tuo curriculum. In questo modo, coloro che valuteranno il tuo CV potranno subito rendersi conto del tuo profilo professionale in teoria e magari offrirti una possibilità per vedere come metti in pratica le hard skills che possiedi. 

Dunque, per far notare tali abilità a eventuali esaminatori, ricordati di allegare al tuo curriculum certificati, attestati o documenti che provino il tuo valore. Così facendo, darai una prova concreta di padroneggiare determinate hard skills e potrai avere una marcia in più rispetto ad altri candidati. 

Come acquisire le Hard Skills? 

A questo punto, magari ti chiedi come puoi acquisire le Hard Skills. Vista la loro importanza, devi conoscere quali sono i modi migliori per ottenere tali abilità. 

Sembra scontato, ma il modo migliore per acquisire Hard Skills è fare tanta pratica. Solo lavorando duramente in un contesto professionale puoi acquisire queste abilità. Fare stage presso aziende rinomate oppure tirocini in ambienti lavorativi sani possono contribuire alla tua crescita personale e professionale. 

In alternativa, se non vuoi ancora lanciarti appieno nel mondo del lavoro, puoi seguire corsi di formazione di alto livello. In questo modo, puoi ottenere delle abilità importanti seguendo un programma ben strutturato e lezioni che ti verranno impartiti da guru di questo settore. 

Per questa ragione, il consiglio è quello di seguire corsi di formazione in grado di rilasciare certificati o diplomi riconosciuti a livello internazionale. Infatti, tali corsi possono realmente farti apprendere le migliori skills da usare nel mondo del lavoro

Pubblicità

Le soft skills e l’atteggiamento

Come detto in precedenza, le Hard Skills sono fondamentali per riuscire a ottenere un posto di lavoro, tuttavia, non sono le uniche abilità che devi sviluppare

Infatti, le cosiddette soft skills, che si contrappongono alle hard skills, permettono di comprendere il comportamento che il candidato adotterà all’interno della vostra azienda, del gruppo e delle sue funzioni. In poche parole, queste abilità permettono di determinare il successo che un candidato può avere all’interno di un contesto lavorativo ben preciso. 

Le soft skills dipendono dalla cultura, dalla personalità e dalle esperienze vissute dal singolo soggetto. Inoltre, riguardano il modo in cui questo interagisce, comunica, coopera con il team. In più, devi ricordare che queste skills non sono strettamente correlate a un singolo lavoro, piuttosto possono essere acquisite da una risorsa ed essere utilizzate praticamente sempre. 

Per specificare ulteriormente questo punto, le Soft Skills sono strettamente connesse agli atteggiamenti personali che sono intangibili. Di conseguenza, ciò le rende più difficili da quantificare, misurare e sviluppare.

Tuttavia, non bisogna dimenticare che sono le soft skills che differenziano un candidato adeguato da uno ideale.

Come catalogare le soft skills? 

Le Soft Skills possono essere catalogate e suddivise in 4 aree separate tra loro. Inoltre, le diverse skills sono indicate per differenti lavori. Continuando a leggere, potrai avere un quadro completo della situazione e capire quali devi maggiormente sviluppare in base alla posizione lavorativa che vuoi ottenere. Ecco nel dettaglio quali sono.

  • Soft Skills Cognitive 
    come ragiono. Ovvero qualità come ad esempio la capacità di risolvere i problemi, di esprimere un pensiero critico, le capacità di analisi, sintesi e giudizio. Queste skills possono essere particolarmente utili quando bisogna prendere delle decisioni. Inoltre, tali abilità uniscono l’intelligenza emotiva, la capacità di apprendimento e la gestione dello stress. Le abilità cognitive possono essere sempre d’aiuto, dunque vale sempre la pena svilupparle.
  • Soft Skills Relazionali 
    come mi rapporto con gli altri. La capacità di lavorare, collaborare e coordinarsi con gli altri, di comunicare in maniera efficace, la gestione dei rapporti interpersonali o di negoziazione. In pratica, devi sviluppare queste abilità se vuoi avere successo nel lavoro in team con altre persone. Ricorda che tali soft skills sono fondamentali specialmente se punti a diventare un team leader
  • Soft Skills Realizzative 
    come traduco in azione ciò che ho pensato. Tali abilità comprendono la creatività, la gestione del tempo e delle priorità, la capacità di essere proattivi, l’orientamento al risultato e la capacità di organizzazione del lavoro. Devi concentrarti su queste abilità se vuoi intraprendere una carriera da libero professionisti o miri a un ruolo indipendente rispetto alla tua azienda. 
  • Soft Skills Manageriali 
    come svolgo il ruolo di capo. L’attitudine verso la gestione e motivazione del personale, leadership e capacità di delega, la capacità di sviluppo della strategia o di project management. Tali abilità sono essenziali se vuoi lavorare come addetto alle risorse umane.

Quali sono le tue skills?

Come facciamo ad individuare questo gruppo di Skills? Dobbiamo iniziare con la consapevolezza di noi stessi…

Bisogna mettersi in discussione e prendere coscienza delle caratteristiche che si possiedono. In questo modo è possibile individuare l’occupazione più conforme a noi e le modalità che ci permetterà di avere successo nel proprio lavoro. 

Non dobbiamo dimenticare  che le competenze “soft” sono le più difficili da acquisire, le più facili da perdere e le più ricercate da aziende e datori di lavoro: è necessario quindi “allenarle” quotidianamente.

Pubblicità

Diana Mantellassi

Sono laureata in Filosofia e mi sono sempre occupata di Hr con particolare attenzione alle attività di ricerca e selezione del personale ed interventi della valutazione ed orientamento professionale con le tecniche di analisi dei fabbisogni professionali e sono stata inoltre responsabile del progetto di organizzazione relativo alle politiche attive del lavoro. Da qualche anno mi dedico alla formazione nell'ambito delle risorse umane e delle soft skills.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button