fbpx
Risorse Umane

Analisi fabbisogni formativi: la strategia giusta per la crescita aziendale

Ogni azienda deve essere considerata come un organismo. I lavoratori sono come delle cellule, ognuno in possesso di un suo ben preciso compito, ma tutti interconnessi tra di loro e tutti con lo stesso obiettivo da raggiungere, il successo dell’azienda nella sua interezza. Un organismo è quindi un sistema complesso e per far sì che possa funzionare senza alcun tipo di intoppo è necessario che ogni lavoratore, ogni cellula, sia in possesso delle giuste skills per portare avanti la sua attività. Se sei a capo di un’azienda, devi allora procedere con un’analisi dei fabbisogni formativi.

Analisi dei fabbisogni formativi, come procedere 

Come possiamo leggere su DynDevice, il primo passo da compiere è cercare di capire quali siano gli obiettivi che l’azienda nel medio lungo periodo deve raggiungere. Cosa deve fare l’azienda per raggiungere quegli obiettivi? Le risposte possono essere di varia tipologia. Potrebbe avere bisogno di divenire sempre più tecnologica ad esempio, di far scendere in campo un po’ di sana robotica, di iniziare una rivoluzione digitale. Come è facile capire, queste necessità hanno bisogno di lavoratori con una formazione specifica, che sappiano portare avanti una nuova attività senza alcun tipo di problema. 

Ci sono all’interno dell’azienda lavoratori adatti? È necessario passare al vaglio tutti i dipendenti disponibili, per comprendere le loro abilità, la loro formazione. Nel caso in cui non ci siano lavoratori ad hoc o nel caso in cui ci siano ma non siano ancora formati adeguatamente, è necessario analizzare quali potrebbero essere le soluzioni per renderli adatti a quel ruolo come corsi di formazione oppure di aggiornamento, come periodo di affiancamento e simili. 

vista dall'alto di computer e tablet durante una riunione

Analisi dei fabbisogni formativi: perché non chiedere direttamente a dipendenti e team leader

I dipendenti sanno se la mansione che spetta loro non può essere portata avanti adeguatamente perché mancano delle competenze. Spesso però non parlano, per paura di risultare presuntuosi e di poter quindi mettere a rischio la loro posizione in azienda. Proprio per questo motivo consigliamo di provare a chiedere in modo diretto ai dipendenti con delle interviste anonime. Se sono presenti dei team leader, la cosa migliore da fare è invece chiedere a loro. Loro osservano l’operato dei dipendenti da vicino ogni giorno e hanno quindi modo di comprendere quali lavoratori hanno un gap formativo importante che deve assolutamente essere colmato. 

Chiedere anche ai clienti? Certo che sì!

Interviste anonime possono essere proposte anche a tutti i possibili clienti. Dopotutto sono loro infatti che devono essere soddisfatti del servizio o del prodotto che hanno ricevuto. Se sono pienamente soddisfatti, non ci sono gap formativi da prendere in considerazione. Se invece non sono soddisfatti, è possibile che alcuni lavoratori non siano in posesso dlele skills giuste. Offrendo queste skill tramite formazione, l’azienda stessa ne beneficierà. 

Analisi dei fabbisogni formativi: condurla in autonomia?

Sì, l’analisi dei fabbisogni formativi di un’azienda può essere condotta dall’azienda stessa in autonomia, dai vertici aziendali oppure da coloro che si occupano della gestione del personale. Le aziende che non credono di essere capaci di condurre un’analisi impeccabile, possono però anche scegliere di esternalizzare questo compito. Sono infatti disponibili oggi delle realtà specializzate che, anche attraverso software innovativi, possono aiutare le aziende a raggiungere gli obiettivi desiderati in modo semplice e veloce. 

Continua a leggere »

Redazione

CorsieLavoro.it è il portale dedicato al mondo della formazione e della ricerca del lavoro. È capitato a tutti di attraversare un momento della vita in cui vogliamo cambiare, avere degli strumenti per poter far un salto di carriera oppure semplicemente siamo alla ricerca di un posto di lavoro. Noi siamo qui per questo :)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button